• (0)
    ISO-14001-blog

    ISO 14001 Base di conoscenza

    Come determinare le parti interessate in base alla ISO 14001:2015

    Nella versione della  ISO 14001 che sta per essere rilasciata, il ruolo delle parti interessate nell’ambito del Sistema di Gestione Ambientale (SGA) è molto enfatizzato. Dobbiamo comprendere i requisiti delle parti interessate, il campo di applicazione dell’SGA e la Politica Ambientale devono essere resi loro disponibili e la direzione deve riesaminare tutte le comunicazioni provenienti da parti interessate esterne.

    Con tutto il rilievo attribuito alle parte interessate, ci si potrebbe chiedere perché è necessario identificarle e qual è il loro interesse nei confronti del proprio SGA. Di seguito, analizzerò perché la norma ISO 14001:2015 richiede di individuare tali parti e che cosa esse ci guadagnano.


    Perché individuare le parti interessate?

    I requisiti relativi all’identificazione delle parti interessate per il proprio SGA sono indicati al paragrafo 4.2 relativo alla comprensione delle esigenze e delle aspettative delle parti interessate. In questo paragrafo, si spiega che la ragione per individuare le parti interessate è di poter quindi determinare le corrispondenti esigenze e aspettative di tali parti e, quindi, quali di tali esigenze e aspettative siano obblighi di conformità. Cercare di soddisfare le esigenze delle proprie parti interessate è una componente del fatto di avere un SGA.

    Per esempio, se abbiamo un cliente che si aspetta che la confezione dei nostri prodotti sia riutilizzabile e desidera restituircela affinché la riutilizziamo per spedirgli il suo prossimo ordine, questo cliente non sarà soddisfatto se riceve il prodotto in un contenitore usa e getta. Questo è un esempio di un’aspettativa di una parte interessata che deve essere identificata e che ci si deve impegnare a soddisfare.

    Più avanti in questo stesso paragrafo che parla delle parti interessate, ci si occupa dell’campo di applicazione dell’SGA e della Politica Ambientale da rendere disponibili per la parti interessate e si richiede che il riesame della direzione includa una valutazione di eventuali comunicazioni provenienti da parti interessate esterne. Se si identificano le esigenze e le aspettative delle parti interessate, si vorrà far sapere ciò che si sta facendo ai massimi livelli del proprio SGA, nonché riesaminare qualunque commento che esse potrebbero avere sulla performance dell’SGA stesso.

    Per maggiori informazioni sulla conformità, vedere questo articolo su Compliance requirements according to ISO 14001:2015 – What has changed?

    Chi sono le parti interessate e perché lo sono?

    Persone diverse sono interessate all’SGA per vari motivi diversi e può essere utile pensare a questo nell’individuare le parti interessare e nel determinare le loro esigenze e aspettative. Anche se il seguente elenco non è necessariamente esaustivo per qualsiasi settore, ecco alcune comuni parti interessate e le ragioni per le quali potrebbero essere coinvolte nella performance del proprio Sistema di Gestione Ambientale:

    • Stato: qualunque sia l’attività svolta, esisteranno norme statali da soddisfare a qualche livello. Ciò è vero in particolare per le norme ambientali. Gli stati spesso possiedono normative ambientali complessive cui sono sottoposti molti settori, mentre regolamenti regionali o locali possono stabilire aspetti quali cosa si può riciclare o cosa può essere scaricato nelle acque reflue civili o meteoriche. Il mancato soddisfacimento dei requisiti di questa parte interessata può comportare multe e altre pene.
    • Azionisti: gli azionisti della tua azienda desiderano che essa guadagni denaro senza sprecarne ed è per questo, prima di tutto, che hanno accettato di implementare un SGA. Il loro interesse per l’SGA è relativo alla capacità dell’azienda di soddisfare i requisiti ed evitare multe o magari di scoprire possibilità di risparmiare sui costi grazie ai miglioramenti ottenuti tramite l’SGA.
    • Clienti: come gli azionisti, i tuoi clienti non vogliono che la consegna dei tuoi prodotti subisca gli effetti di una chiusura su mandato giudiziario. Inoltre possono avere propri obiettivi ambientali che possono essere più facilmente raggiunti con il tuo coinvolgimento, come l’obiettivo di ridurre i rifiuti smaltiti in discarica che può essere migliorato se tu utilizzi un contenitore per la spedizione riciclabile o riutilizzabile.
    • Vicinato: se la tua azienda potrebbe avere un potenziale impatto ambientale sulle zone circostanti, come uno sversamento chimico o inquinamento rumoroso, i tuoi vicini saranno tra le parti più interessate al modo in cui controlli il tuo SGA. Inoltre, se i tuoi processi comportano emissioni inquinanti nell’aria che possono essere trasportate lontano dal vento, anche chi risiede a maggiore distanza dalla tua sede potrebbe subirne gli effetti ed essere interessato a ciò che fai per migliorare.
    • Dipendenti: i tuoi dipendenti vogliono vivere in un mondo che non sia inquinato, nonché lavorare in un’azienda all’interno della quale possano essere fieri del proprio contributo per l’ambiente. Non solo sono parti interessate, ma sono profondamente coinvolti nel buon funzionamento del tuo SGA.

    Uno dei modi per individuare i propri requisiti legali e di altro tipo

    Uno dei motivi per avere un SGA è assicurare di aver identificato i propri requisiti legali e di altro tipo, di stare lavorando nella direzione del soddisfacimento di tali requisiti e di restare aggiornati relativamente a qualunque modifica dei requisiti stessi. Senza utilizzare un processo per individuare le parti interessate e le loro esigenze e aspettative, è difficile assicurare di aver identificato tutti i requisiti che si devono soddisfare. Utilizza questa attività per essere certo di avere il controllo di tutti i requisiti di cui devi tenere conto.

    Per familiarizzare con i requisiti, consulta ISO 14001:2015 Internal Auditor online course.

    Advisera Mark Hammar
    Autore
    Mark Hammar
    Mark Hammar is a Certified Manager of Quality / Organizational Excellence through the American Society for Quality, and has been a Quality Professional since 1994. Mark has experience in auditing, improving processes, and writing procedures for Quality, Environmental, and Occupational Health & Safety Management Systems, and is certified as a Lead Auditor for ISO 9001, AS9100, and ISO 14001.